Al-Zawahiri esorta ancora i Musulmani a vendicare rogo del Corano in Afghanistan

Ayman al-Zawahiri, leader di al-Qaeda, ha diffuso un messaggio audio in cui spinge i musulmani a vendicarsi per il rogo di copie del Corano di febbraio scorso in una base militare statunitense in Afghanistan. L’appello, pubblicato su un sito web militante, chiede al mondo islamico di vendicare l’accaduto combattendo “contro quegli aggressori che occupano i vostri Paesi, rubano le vostre ricchezze e violano le vostre santità”. La registrazione è stata diffusa da al-Sahab, braccio di al-Qaeda che si occupa dei media, e riportato dal gruppo di intelligence Site, che monitora i messaggi militanti.

Gli Stati Uniti si sono scusati ufficialmente per il rogo dei libri sacri, spiegando che i testi sono finiti per sbaglio in una montagna di rifiuti. Nell’audiomessaggio, al-Zawahiri fa riferimento alle scuse di Washington, spiegando che statunitensi e Paesi alleati prima commettono crimini e poi fingono di essere dispiaciuti. Un atteggiamento definito dall’ex medico egiziano “una stupida farsa”. In seguito all’accaduto, in Afghanistan sono scoppiate proteste e scontri per sei giorni consecutivi, molti dei quali hanno provocato vittime.
http://notizie.tiscali.it/feeds/12/05/09/t_42_20120509_EST_TN01_0105.html?ultimora


        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *