Anna Oxa: no concerto gay vicino al cimitero. Accusata di omofobia

19 giu – Il palcoscenico è vicino ad un cimitero e così Anna Oxa dice no al concerto in programma il 30 giugno al “Gay Pride Village” di Padova. Ad annunciarlo gli stessi organizzatori, che hanno mantenuto comunque la serata; sul palco si esibirà infatti Ivana Spagna. Un rifiuto che non è andato giù all’ideatore dell’evento e parlamentare di Sel Alessandro Zan: “Il gesto della Oxa offende la comunità gay

“Gli artisti, gli scrittori, i giornalisti e i personaggi noti che decidono di partecipare al Village lo fanno con spirito di impegno civile, contribuendo a far crescere la cultura dei diritti contro l’omofobia – ha aggiunto Zan – Questa assurda decisione di Anna Oxa rasenta un comportamento grave e privo di senso, frutto di un capriccio da star. Evidentemente Anna Oxa preferisce assecondare questo suo capriccio che dare il suo sostegno ai diritti dei tanti gay che da tempo la sostengono”.

 



Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *