121.406 aborti per Legge nel 2008: mi scuserete se non esulto?
Scritto il 03/08/09 alle 13:11:19 GMT pubblicato da Una_via_per_Oriana
Articoli e OpinioniE penso anche ai soldi buttati via dallo Stato, prelevati dalle nostre tasse, per pagare questi aborti e mi domando perchè almeno la stessa cifra non è data alle mamme che vogliono tenere il bambino

121.406 aborti per Legge nel 2008: mi scuserete se non esulto? Mi scuserete se non mi unisco al coro di chi grida: sono diminuiti gli aborti. Scusate, ma penso a quei 121.406 volti, maschi e femmine, bambini e bambine uccisi. Scusate, ma penso alle 121.406 loro mamme e papà col volto triste, oggi o domani. E dovrei esultare?
 
E penso anche ai soldi buttati via dallo Stato, prelevati dalle nostre tasse, per pagare questi aborti e mi domando perchè almeno la stessa cifra non è data alle mamme che vogliono tenere il bambino. E' una battaglia di pari opportunità questa? Ministro Carfagna, mi può dare una risposta?
 
E penso a queste madri che sono andate ad abortire senza poter incontrare, sulla loro strada, una parola amica, una parola di vita, una parola di verità: vittime loro stesse col loro aborto.
 
E dovrei esultare?
 
Non voglio cedere alla presunta retorica di dire: finchè ci sarà un solo aborto è sempre una sconfitta, anche se condivido e sottoscrivo questa affermazione.
Ma non voglio neanche credere che gli aborti sono diminuiti grazie alla Legge che permette l'aborto: un controsenso, un ossimoro di morte tutto da dimostrare.
Ed il calo delle nascite? E le 400 mila confezioni di pillola del giorno dopo distribuite ogni anno in Italia? ed i paesi dove si è svolta già, in via sperimentale, la interruzione di gravidanza con la Ru486?

Se cala il numero delle madri che ricorre all'ivg è grazie all'opera silenziosa dei Centri di aiuto alla vita che, nella clandestinità, come succede a Roma, operano accanto alla mamma, sottolineo accanto alla mamma, per salvare vite umane.
 
Giorgio Gibertini
presidente Centro di aiuto alla vita di Roma
http://giorgiogibertinijolly.spaces.live.com/blog/cns!7B5634D5BD0F725!8800.entry

L'articolo e i commenti sono pubblicati sul sito: Una via per Oriana
La responsabilità dei commenti è dei rispettivi autori.