APPELLO AL BUON SENSO
Scritto il 27/09/08 alle 19:25:52 GMT pubblicato da Una_via_per_Oriana
Comunicati
Non è un commento all’acqua di Colonia né ad un trascurato 11 Settembre o ad una dimentica Oriana.
Questo è un ulteriore fatto che dimostra la mia, la nostra contrarietà all'entrata in Eurabia da parte degli italiani che vivono in Italia.
Oggi più di ieri, i fatti confermano il grande errore per l’entrata in Europa.
Sfido chiunque, a dimostrare il contrario, i fatti li conosciamo tutti e i fatti sono certezze, mentre nessuno può affermare il contrario, nessuno può dire con certezza che se non fossimo entrati in Europa, saremmo stati peggio di cosi e come se non bastasse, visto il percorso intrapreso, il nostro futuro sarà peggiore.
E’ l'Italia degli italiani, non è l’Italistan di chi dà l’assalto alle democrazie, di chi la invade con il ventre delle loro donne tantomeno di coloro che la abitano come “nomadi” o dei “without roots”.

Questa Italia ce la può fare, sissignori ce la possiamo ancora fare, possiamo ancora evitare di genufletterci, pagare la tassa ai talebani e "convertirsi alla perversione ideologica nazi-islamista”.
Bisogna però, che ognuno di noi, chi vuole, chi può, chi deve, combatta con tutto il coraggio che ha e affronti a viso aperto tutte le cicale, i collaborazionisti, vigliacchi, traditori, masochisti e conformisti che stanno in mezzo a noi e ognuno di noi, sappia riconoscere gli “imprenditori della politica”.
Gli imprenditori della politica (come li chiamo io) sono quei pseudo-deputati colpevoli e responsabili di quanto sta accadendo.
Imprenditori della politica che hanno scelto, il mercato dell’immigrazione come il business del millennio, che sono stati eletti (si fa dire) in quota A.N, e F.I, cavalcando l’onda dell’invasione islamica e oggi, tra loro c’è chi cura solo i propri interessi, chi quelli dei loro conterranei, chi addirittura offre la cittadinanza dopo solo 5 anni, chi festeggia vergognose ricorrenze tribali, tutti facendo finta di combattere l’incommensurabile problema dell’immigrazione clandestina e tutti dietro  il falso, becero, ipocrita e strumentale multiculturalismo.
Questi “Cavalieri della politica” passeranno alla storia come i veri assassini della civiltà occidentale.
Oggi, mettono in serio pericolo la democrazia e libertà,e stanno regalando parte del nostro futuro e l’intero futuro dei vostri figlia chi non solo  non lo merita, ma a chi neanche lo apprezza, a chi non fa funzionare i muscoli, neanche per sorridere.
Chi sono questi pseudo amici? Non sono i musulmani, sono quei bastardi che non hanno coraggio, non hanno sangue nelle vene, non hanno un'anima, non hanno cuore, fede, valori, non hanno radici, non sono niente e l’unico sentimento che esprimono i cattivi è l’odio e i buoni, quelli affetti da “buonismo” che Magdi definisce “il contrario del bene comune”, fanno danni incalcolabili e sono  più pericolosi dei cattivi, perchè gelosi e/o invidiosi di chi, ha il coraggio e l'orgoglio di vantare a viso aperto, ed a voce alta le proprie idee, per difendere la libertà, a qualsiasi prezzo, finanche quello della VITA.

E’ arrivato il momento di liberarci di questi individui, la maggioranza di loro è affetta da criptorchidismo,
Bisogna disfarsi di questa gentaglia, prima che sia troppo tardi, gentaglia che non è da identificare nei comunisti o nella falsa credenza di un’ ipocrita sinistra, ma peggio, va vista in quei detrattori, in quei traditori che stanno accanto a noi, che dicono di pensare come noi e con noi si definiscono democratici e  liberali, cristiani e cattolici.
Ormai la dissimulazione in Italia è diffusa quanto la “taqia”.
Dobbiamo assolutamente estirpare quel cancro che consente di dire: "poverini, che fastidio ti danno".
Giusto, corretto, a me, a noi non danno fastidio, ma i presupposti non sono brillanti, dalla pretesa delle moschee stiamo arrivando all’applicazione della loro legge, (vedi in G.B, vige già la shar’ia, chiedete a chi volete se e quanti lo sanno, i pennivendoli, che collaborano alla Jihad non gli hanno dato eco).

Ai  barbari, ai razzisti, agli xenofobi ai fascisti (chi più ne più ne metta) che vogliono difendere la Libertà e la Democrazia è rivolto questo appello, a chi resta ancora un po’ di buon senso, a chi come noi vuole, a chi come noi deve, a chi sente l’obbligo morale di difendere questi Valori che abbiamo costruito con fatica, sudore, lacrime, sangue e morte, a queste persone è rivolto questo appello.

Spesso non sono solo loro a pretendere qualcosa, ma sono quegli ignoranti che non conoscono e peggio, quei bastardi che conoscono meglio di noi la gravità della situazione, ma pretendono di dare ad essi ciò che non è loro, ciò che non hanno contribuito a costruire, il classico: “quello che è mio è mio e quello che è tuo è di tutti”.

La maggioranza di noi, (io per primo) siamo ignoranti, non siamo colti, non siamo preparati e formati, non leggiamo e non ci informiamo, ma allo stesso tempo senza avere la più pallida idea del fenomeno, abbiamo la pretesa, da un lato di dirigere il vento e dall’altra dare Perle ai Porci.

Per me è  e rimane un fenomeno grave e pericoloso (per altri è una risorsa), che adotta strategie da guerra-pacifica, o come la chiama  Bat Ye'or, Jihad-Soft.
Siete voi stessi, siamo noi stessi, a concedergli ciò che non chiedono, ciò che non pretendono e che forse neanche vogliono.
Tutto ciò, in nome non si sa di chi e di cosa, tutto ciò a causa di una ciurma di pseudo-onorevoli che di onorevole non hanno e fanno nulla, ma rubano soldi al popolo bue e svendono la nostra civiltà a chi riporterà l’Occidente al medioevo.
Solo allora sarà sancita l’unica integrazione possibile.

Se non siete dei pappamolla come gli inglesi, se non avete gli stessi sensi di colpa dei tedeschi e se non siete opportunisti, filorussi prima e filo islamici ora come i francesi, ma siete persone che ragionate con la vostra testa, se avete ancora una coscienza, se avete ancora la ragione e se vi è rimasto un po’ di buon senso, fatevi avanti, non perdiamo altro tempo, organizziamoci, facciamo qualcosa per cui i vostri figli domani non vi maledicano per ciò che non avete fatto e per quello che avreste potuto e dovuto fare.

Abbiate coraggio! Createvi la possibilità di dire loro: “nonostante tutto, abbiamo tentato, ci abbiamo provato”.
“Una Via per Oriana” promuove una manifestazione davanti al Parlamento, perché riteniamo che è da lì che devono cambiare le cose!
Chiediamo partecipazione, chiediamo di unirvi a noi, non “persone comuni” ma persone di qualità con il coraggio e la forza delle idee.
Intendiamo invitare indipendentemente dall’appartenenza partitica, tutte le persone e tutte le associazioni e organizzazioni, comitati e circoli, siti e blog, liste civiche, pensionati, consumatori e  quanti altri si riconoscono in questa lotta per la difesa della Democrazia e della Libertà, contro la violenza e il razzismo, contro una politica d’immigrazione e di accoglienza che di fatto ci impone l’islamizzazione forzata.

Uniamoci tutti sotto lo slogan di: “Basta bastardi, basta o è troppo tardi” è l’unico aggettivo, nei confronti di coloro che ci stanno sottomettendo all’islam.

La manifestazione ha l’obiettivo di far capire ai ladroni del nostro Tempo, dei nostri soldi, della nostra Storia, Cultura, Libertà e della nostra Civiltà, che non ci lasceremo intimidire e che non abbiamo paura, tutt’altro, non intendiamo concedere mai più un centimetro d’Italia, alla strisciante islamizzazione con la sua jihad e la sua shar’ia.
Non permetteremo che le nostre città diventino come Londra, Manchester, Bradford, Glasgow, Amsterdam, Rotterdam, Birmingham, Bruxelles, Marsiglia, Malmòe, Colonia e altre ancora, inoltre “non intendiamo rinunciare per nessun motivo al mondo ad un sacrosanto diritto democratico, come quello di esprimere le preferenze”.

“Una Via per Oriana”

Commenti a questo articolo:
 
 RISPOSTE RICEVUTE VIA E-MAIL
Scritto il 29/09/08 alle 18:39:14 GMT pubblicato da Una_via_per_Oriana
1) abbiamo bisogno di buonsenso ma anche di forza interiore, per difendere i nostri discendenti. sono più che d'accordo. grazie

2) Condivido il contenuto ma da Liberale temo sia troppo duro e si presti a facili strumentalizzazioni e all'accusa di essere nazisti, o peggio.
Noi, almeno credo, non vogliamo essere "ghettizzati" perchè è questo che faranno, usando questi toni (almeno questo è il mio timore) ma costringere le persone in buona fede a ragionare, pacatamente, con la propria testa, sottolineando le contraddizioni e le assurdità delle sinistre e di certi parlamentari e anche governanti "buonisti". Forse sbaglio, ma noi dobbiamo creare consenso non suscitare divisioni e fughe anche da parte di chi potrebbe condividere le nostre idee se espresse in maniera più consona a dei liberali.
Fatte queste premesse, hai comunque il mio appoggio personale. Ti invito solo a riflettere su quanto da me espresso, a cuore aperto, qualche riga sopra. Un caro abbraccio. Fammi sapere.

3) Grazie e a risentirci.

4) Caro Armando, anche tu sei arrivato alle conclusioni che, altre migliaia di  persone, serie, oneste e scarsamente politicizzate come noi, hanno dovuto trangugiare! Oramai tutti i politici sono autoreferenziali e di noi non ne frega niente a nessuno! Siamo stati e siamo carne da macello, siamo stati imbrogliati, plagiati, usati per avare in premio una classe politica inutile e scandalosa. Condivido quasi totalmente ciò che mi hai inviato, quella piccola parte che non condivido,l a vorrei ancora più forte e determinata. Sono d'accordo con te di far sentire la nostra voce e in maniera FORTE E CHIARA, soprattutto a chi voleva darcela e che ormai l'ha soffocata ! Un caro saluto.

5) Egr. sig. Manocchia, pur capendo le buone intenzione della Sua iniziativa , non partecipo più a nessuna manifestazione di piazza. Il mio impegno e quello di della mia associazione è indirizzato a studiare e proporre modifiche e/o introduzioni di legge per tutelare e salvare la nostra libertà , intesa in tutti i sensi. Un cordiale saluto.

6) I principi contenuti nella mail mi sembrano condivisibili, così come gli obbiettivi ma,  l'appello appare eccessivo e farneticante: si rischia di mettersi sullo stesso piano dei nostri antagonisti. I modi andrebbero moderati, comunque. Vorrei mettermi in contatto con l'autore, Grazie

7) Ma non ho capito cosa devo fare e perché

8) daccordissimo con te. non hai idea di quante istanze ho prodotto, sto producendo e produrrò in questa misera Italia. Avrò occasione di esprimerle a voce con te. Ti auguro un buon prosieguo di impegno anche se penso che questi italiani ed in particolare questi ipocriti bolognesi cattocomunisti, meritano (mi spiace dirlo) tutto il male che capita loro, anche se noi illuminati dal buon senso non ne vorremmo subire le conseguenze, a presto con considerazione e stima.

9) Vorrei annullare la mia iscrizione al vostro sito ed alla relativa newsletter.
 Grazie, cordialmente

10) Grazie Armando, sono pienamente d’accordo con tutto ciò che hai scritto, la manifestazione è una cosa importante, ma più importante è la sensibilizzazione di molte persone che non sanno quale pericolo stanno correndo, quindi per evitare che venga travolto il nostro piano prima del tempo, tu sai quanto c’è di interesse nei nostri nemici ad affossarci sul nascere, è quello non fare il passo più lungo della gamba, se usciamo allo scoperto prima di contarci, prima di essere sicuri di essere veramente una forza rischiamo l’implosione. Non sono un detrattore sono soltanto molto preoccupato che il movimento possa fallire perché troppo debole.
Cordialmente

11) Solo un semigrazie, poiché la storiografia sui fatti accaduti è raccontata in maniera esemplare, e dunque nulla contro la verità ma, per il resto non accetto alcune cose, come quella su chi vive per strada, in cui mi sembra di aver ravvisato gli zingari che, se sono italiani, vivessero come credono e facessero pure quello che gli pare, compreso andare in galera se rubano. Ciao

12) Non solo condivido, ma per questo combatto, combatto, combatto. Quel poco che riesco a fare lo vedi più sotto, cliccando sulla mia foto: chiaro che non mi basta.

13) Era ovvio che ero d'accordo altrimenti non mi sarei nemmeno iscritto
Continuate così!!! Grazie

14) Vorrei continuare a ricevere le Vs. informazioni, novità, e aggiornamenti in merito alle Vs. iniziative. Cordialità

15) Condivido pienamente l'appello! Purtroppo il buonismo catto-comunista e, loro sì razzisti, ci hanno portato dove siamo ora. Dobbiamo dire BASTA a questa islamizzazione che purtroppo già impera in Europa.

16) Anch'io voglio lottare per la LIBERTA' dei nostri Popoli e per difendere la nostra Cultura e la nostra Cristianità.

17) Non solo condivido, ma per questo combatto, combatto, combatto.
Quel poco che riesco a fare lo vedi più sotto, cliccando sulla mia foto: chiaro che non mi basta.

18) Condivido pienamente l'appello !
purtroppo il buonismo catto-comunista e, loro sì razzisti, ci hanno portato dove siamo ora. Dobbiamo dire BASTA a questa islamizzazione che purtroppo già impera in Europa.
Anch'io voglio lottare per la LIBERTA' dei nostri Popoli e per difendere la nostra Cultura e la nostra Cristianità.

19) Oggi i fatti li conosciamo tutti, e i fatti sono certezze, mentre nessuno può affermare il contrario"
Questa è pura ideologia fratello. Il fatto che una cosa appaia logica a te non significa automaticamente che sia anche vera. Significa solo che a te pare logica. Se bastasse un ragionamento apparentemente logico per cambiare il mondo, il comunismo sarebbe stato un successo planetario invece del bagno di sangue morte e miseria che è stato. Cosa c'e sul piano della logica di più inattaccabile dell'impianto teorico di Carlo Marx? E mi riferisco in particolare alle considerazioni di carattere economico che fai: Cosa sarebbe stato dell'Italia se non fosse entrata in Europa?  Sarebbe stato meglio non avessimo aperto le porte all'immigrazione? Nemmeno io sono a favore del mettersi sistematicamente a 90° di fronte alle richieste di chi arriva quì da noi e pretende di colonizzarci (non so se siano la maggioranza ma so che ce ne sono che la vedono in questo modo) nemmeno io sono d'accordo con questo sradicare le nostre radici o parte di esse per poter permettere ad altri di mettere le loro ... sono d'accordo sul fatto che esista una sorta di cancro sociale che potrei chiamare occidentoislamismo e che sta facendo grossi danni alla nostra civiltà così come c'è stato (e grazie a Dio che sia questo Papa che quello precedente gli hanno tirato il cazzotto da knock out che si meritavano ) un cattocomunismo che ha tentato di mettere KO la chiesa e con lei il Cristianesimo che da 2008 anni (anzi da 5700 e passa anni se consideriamo anche l'ebraismo) è la radice e il fondamento della nostra civiltà .... etc. etc. ....Detto tutto quanto sopra mi sembra che tu la faccia un po' troppo facile. Bastasse una crociata per risolvere i problemi che abbiamo ...Il fatto è che se non avessimo permesso l'immigrazione e non fossimo entrati in Europa, non è che adesso non avremmo problemi; ne avremmo dei diversi e  non è detto che sarebbero più piccoli. Anzi, almeno sul piano del costo sociale secondo me sarebbero stati infinitamente più grossi.
Vabbè ... buona crociata.
PS Per motivi di famiglia io Roma la bazzico decisamente spesso e ti posso garantire che di manifestazioni davanti a Montecitorio ce ne sono in media una o due al giorno, festivi compresi. Qualcuno ne ha mai sentito parlare?  Io all'inizio non credevo ai miei occhi: uno o due gruppi diversi di manifestanti al giorno per motivi che a loro paiono cruciali, e nessuno (ne turisti ne passanti ne politici che gli passano davanti dentro alle auto blu dai vetri oscurati e ne mass media) se li fuma. Morale della favola se si vuole non essere presi in considerazione, pare che il modo migliore sia proprio quello di andare a manifestare li davanti. Saluti

20) BISOGNA CREARE UNA "NUOVA" ASSOCIAZIONE CHE "ASSOCI" TUTTE LE PERSONE SOTTO LO STESSO SLOGAN "LIBERTà’"
LA RIVOLUZIONE PIù DIFFICILE è QUELLA CULTURALE. SOLO COMUNICANDO CONTINUAMENTE L'IDEA DI LIBERTà POSSIAMO ARRIVARE AD OTTENERE QUALCOSA. SONO TROPPE LE CORRENTI. UNA NUOVA ASSOCIAZIONE "PROFIT" (fare del profitto il bene culturale di tutti) SENZA FONDI, PROFITTO, GENTE CHE LAVORA CONTINUAMENTE E CON PASSIONE PER L'ASSOCIAZIONE, NON SI VA DA NESSUNA PARTE, RITAGLIARSI POCO TEMPO PER IL VOLONTARIATO è APPREZZABILISSIMO (sono anch'io un volontario) MA PORTA A SCARSI RISULTATI, E DOVE I RISULTATI SI VEDONO SONO CONCENTRATI SU AZIONI MIRATE BELLE E LODEVOLI. MA IN QUESTO CASO CI VUOLE UNA SCUOLA CULTURALE.

21) Buongiorno, pienamente d’accordo con tutto lo scritto e ciò che si legge tra le righe, io nel mio piccolo sto facendo la lotta per quanto riguarda l’attribuzione delle case in edilizia pubblica e invito i miei amici che hanno attività a non assumere loro, mi sento di dire che io sto già combattendo dove nessuno osa. A presto

23) Contenuto non solo condivisibile, ma assolutamente necessario che diventi una coscienza comune. Grazie

24) PRESIDENTE SEI GRANDISSIMO! La manifestazione facciamola dopo il 17 Ottobre

25) Risposta:Vi chiedo di non inviarmi più v/s e-mail, non riesco a capire come si possa utilizzare un linguaggio così pesante ritenendo che si stia difendendo la democrazia. Io provengono da un matrimonio misto nonostante le due religioni siano cristiane hanno comunque delle differenze ma nella mia famiglia non ci sono stati mai problemi. I problemi vengono dagli estremisti cattolici e sono quelli che fanno paura come tutto ciò che è estremista nelle politiche o nelle religioni. La vera democrazia è che ognuno abbia le sue idee e le possa esprimere senza offendere, denigrare, umiliare o recare danno ad altri ed è un principio che non ho mai abbandonato. Il v/s messaggio è terribile perchè non si può fare di tutta un erba un fascio e attaccare solo il centro destra, se si è equilibrati e obiettivi ci si rende conto che destra o sinistra buone o cattive cose le hanno fatte entrambi, non esiste ne un partito ne un politico perfetto perchè non esistono persone perfette. Il messaggio di accompagnamento all'allegato è oltremodo offensivo, Lei non sa se chi legge è una persona che si interessa alle questioni sociali e umanitaria oppure no, non devo certo spiegarmi con Lei, io so quello che faccio nella vita e se sono attiva in questo mondo, ma non Le permetto di affermare quanto da Lei scritto in quanto non condivido Le sue idea ma non per questo la offendo o la giudico, come reagirebbe se alle sue parole le rispondessi che Lei con la sua condotta è il primo a minare la libertà mia e degli altri? La prossima volta prima di scrivere parole pesanti pensi se qualcuno trattasse Lei o qualcuno a cui tiene nel modo in cui Lei la vorrebbe trattare e forse troverebbe toni migliori e più civili per esprimere il suo pensiero.

26) Sinceramente non ho capito una mazza di ciò che state dicendo. Per me è solo un messaggio delirante, infarcito di razzismo, di nazionalismo, di narcisismo, di catastrofismo e (poteva mancare?) di politica qualunquista. Ma l’apice lo toccate nella conclusione del messaggio, con il “doveroso” richiamo al problema delle preferenze, argomento che (citando Achille Campanile) sta alla Fallaci (Oriana: lei sì, quanto ad intelligenza e buon senso!!!) come le seppie con piselli stanno all’Immortalità dell’anima. Vi pregherei, per l’avvenire, di cassare il mio nome ed il mio indirizzo elettronico dal vostro database, in quanto non ho tempo da perdere con simili menate.

27) Grazie, Carlo

28) E questo sarebbe buon senso? Toglietemi dalla mailing list, grazie

29) Condivido tutto (eccetto la lunghezza dell'appello).Siamo un gruppo di ex circoli della libertà del Lazio incazzati neri con quei pappamolle del pdl. Che si fa ?  Hai già un'idea sulla data della manifestazione ? Dacci lumi e noi ci siamo.

30) Ho 23 anni e scrivo da Concordia Sagittaria, un piccolo paese (12.000 abitanti) in provincia di Venezia.
Scrivo in risposta all' “Appello al buon senso” che mi avete inviato.
Mentre leggevo quelle righe mi sono passati per la testa molti pensieri.
È superfluo dire che condivido in toto quel testo, perché esprime in pieno il mio stato d'animo ogni qual volta Eurabia manifesta la sua esistenza.
Un misto di rabbia e di paura (e non so se questi sentimenti possono essere anche di chi ha scritto l'appello).
Rabbia perché trovo impossibile che si sia arrivati a questo punto eppure viviamo già dentro Eurabia, questa mostruosa creatura nata a causa dell'ignavia e
dell'opportunismo della classe dirigente europea come drammaticamente descritto dal libro di Bat Ye'Or che s'intitola proprio “Eurabia”.
Ho letto quel libro e vi devo dire che mi ha sconvolto: non credevo che per del petrolio e poco altro si potesse svendere in quel modo la propria terra e direi anche la propria anima ma è quello che è successo.
Un processo di auto distruzione iniziato almeno trent'anni fa e che avanza sempre più speditamente ogni giorno, ogni ora che passa.
Chi potrà fermare l'avanzata di Eurabia?
I politici? Gli uomini di cultura? Non credo.
Forse potrebbe riuscirci la gente comune, o almeno provarci
per non lasciare nulla di intentato.
Costerà sacrifici e fatica ma lo dobbiamo a chi verrà dopo di noi.

Credendo in Dio, concludo questa mia lettera rivolgendomi a Lui perché protegga l'Europa e l'Occidente intero.

Saluti

 COMMENTO ai commenti
Scritto il 03/10/08 alle 00:02:22 GMT pubblicato da paolino
mi pare... che alcuni, non solo non abbbiano colto l'invito per la manifestazione, ma non si sono appellati neanche al buon senso. A parte coloro che non si sa per quale motivo siano registrati in questo ottimo sito, se non altro già da queste prime battute si rinosce bene chi sta dalla parte sbagliata, e chi addirittura non si capisce da che parte sta. Io ci sono e con me diverse altre persone parteciperanno a questa manifestazione... a proposito la data?

L'articolo e i commenti sono pubblicati sul sito: Una via per Oriana
La responsabilità dei commenti è dei rispettivi autori.