Stalking: Cassazione, carcere preventivo per chi e' recidivo
Scritto il 17/12/11 alle 17:08:33 GMT pubblicato da Una_via_per_Oriana
Giustizia e Ingiustizia"nei casi di stalker recidivi e assillanti non e' sufficiente l'applicazione degli arresti domiciliari"

Roma, 17 dic. - (Adnkronos) - Carcere preventivo per lo stalker assillante e recidivo. Lo ordina la Cassazione che sottolinea la necessita' di applicare la custodia in carcere anche prima della celebrazione del processo nei confronti di chi, non facendosi una ragione della fine di una relazione, inizia ad assillare l'ex partner su tutti i fronti.

 Secondo la Suprema Corte, che ha convalidato la misura cautelare in carcere nei confronti di una 30enne residente in provincia di Milano, nei casi di stalker recidivi e assillanti non e' sufficiente l'applicazione degli arresti domiciliari, neppure a casa dei genitori. Non basta neanche l'inibizione dei mezzi elettronici con cui si puo' commettere stalking.

L'articolo e i commenti sono pubblicati sul sito: Una via per Oriana
La responsabilitÓ dei commenti Ŕ dei rispettivi autori.