Forum Famiglie: Bagnasco, recuperare cultura fondata su matrimonio

31 mag – ”Urge recuperare la cultura della famiglia”. E’ la parola d’ordine del presidente della Cei e Arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, che durante il suo intervento alla seconda giornata del Congresso internazionale teologico pastorale in corso a Milano nell’ambito del VII Incontro Internazionale delle Famiglie sottolinea: ”E’ necessaria una cultura che guardi con particolare stima alla famiglia fondata sul matrimonio” e ”che la sostenga in ogni modo riconoscendola come la propria matrice piu’ profonda e vitale”.

Occorre dunque fare attenzione, e’ il monito di Bagnasco, perche’ ”se la societa’ distrae l’attenzione dalla famiglia, va anche contro se stessa perche’ indebolisce la coesione, la serenita’ e il suo futuro’‘. Ed e’ proprio per questo che il VII Incontro Internazionale della Famiglie, ospitato in questi giorni nel capoluogo lombardo, si preannucia fondamentale per riscoprire il valore della famiglia: ”le famiglie – sottoliena Bagnasco – saranno in questi giorni una profezia per il mondo.

Diranno con la forza della testimonianza la gioia della vocazione al matrimonio e alla famiglia, diranno sui tetti che la famiglia e’ il motore della vita, che e’ cuore pulsante e patrimonio dell’umanita”’. La famiglia rappresenta dunque ”un patrimonio ineguagliabile, l’unico che ci consente di proiettarci nel futuro in quanto permette di tenere insieme le differenze dell’umano, quelle relative ai sessi e quelle relative all’eta”’. Non solo: ”e’ il grembo insostituibile in cui spunta la vita, si afferma l’identita’ e la maturita’ delle persone, la loro progressiva apertura alla vita sociale”. Ma la famiglia, evidenzia ancora il presidente della Cei, e’ anche ”la prima scuola di fede”.

http://www.asca.it/news-Forum_Famiglie__Bagnasco__recuperare_cultura_fondata_su_matrimonio-1160913-ATT.html



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *