GB, 1 giovane musulmano su 5 favorevole a violenza sulle donne per onore

Questo è il risultato di un sondaggio effettuato fra giovani dai 16 ai 34 anni, istruiti per la maggior parte nelle scuole britanniche.
1 giovane musulmano britannico su 5 approva la violenza fatta alle donne per salvare l’onore della famiglia, e più di 2 giovani su 3 dicono che occorre imporre alle donne un’educazione musulmana sull’onore.

Un’indagine effettuata dall’emittente BBC su un grande numero di giovani britannici dice che essi sono favorevoli alla violenza sulle donne che “disonorano„ le loro famiglie. Un documentario sconvolgente rivela che più di due terzi degli orientali (NDT: comprendere musulmani) tra i 16 ed i 34 anni, dice che le loro Comunità dovrebbe vivere secondo “il izzat„ (onore).

Le ricerche condotte hanno indicato che 1 su cinque – ossia il 18 per cento degli intervistati – ha dichiarato che alcuni comportamenti delle donne, che potrebbero portare la vergogna sulle famiglie, giustificano la violenza.

Jasvinder Sanghera,  che ha organizzato un servizio d’assistenza per le vittime di queste violenze legate all’onore, riceve intorno a 500 appelli al mese. Le cause di queste violenze possono andare dalla didobbedienza al padre, al rifiuto di sposare un uomo o alla volontà di divorziare. La violenza legata all’onore si concretizza generalmente con attacchi all’acido, eliminazioni, mutilazioni, botte, ed a volte anche la morte.

Tuttavia, il 94% delle persone interrogate ha detto che non esiste alcuna “giustificazione„ per l’omicidio.

In Iran ed in Kurdistan, uno studio sui dati della polizia, effettuato dall’organizzazione dei diritti della donna, ha registrato più di 2800 crimini d’onore in un anno.

Il servizio di panorama sarà diffuso sulla BBC1.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-2117003/Honour-violence-acceptable-say-young-British-Asians.html



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *