Immigrati ‘Cittadinanza’ romana ai bimbi nati nella Capitale

Il Pd capitolino lancia l’ idea della «cittadinanza romana» per i piccoli immigrati.

Dal 2013 un bambino nato a Roma da genitori stranieri che vivono e lavorano nella capitale potrebbe dire: «Non sono ancora cittadino italiano, ma sono cittadino romano». Dopo l’ appello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per gli immigrati nati in Italia, il Pd capitolino lancia l’ idea della «cittadinanza romana» per i piccoli immigrati e lo fa con una proposta di delibera sul «Plenum Ius» (diritto pieno).

La proposta avanzata dai democratici si ispira proprio al concetto che in epoca romana indicava l’ insieme di diritti e doveri propri dei cittadini romani. A seguito dell’ intervento di novembre scorso di Napolitano, diversi esponenti del Pd in Campidoglio, primo tra tutti Athos De Luca, hanno sottoscritto questa proposta «per lanciare dalla Capitale un messaggio forte per cambiare la legge nazionale». […]

http://archiviostorico.corriere.it/2012/febbraio/16/Immigrati_Cittadinanza_romana_bimbi_nati_co_10_120216019.shtml



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *