Qatar: narghile’ vietato alle donne e ai giovani

22 ott – No al narghile’ per le donne e i giovani in Qatar. Il Consiglio municipale centrale (CMC) dell’emirato ha approvato una misura – che però è una raccomandazione non vincolante – per tentare di limitarne la diffusione e sul web e’ subito scoppiata una polemica.

La notizia, riferisce la stampa di Doha, e’ stata accolta con scetticismo dai residenti della capitale qatarina, stupiti soprattutto dell’attenzione riservata alle donne rispetto al resto della popolazione che per un terzo si dichiara fumatrice.

Su vari social network sono apparsi commenti feroci che descrivono la manovra come ”sessista e discriminatoria”. Il Consiglio non ha poteri esecutivi e la misura verra’ presentata al ministero della Municipalita’ e della Pianificazione Urbana.

Il provvedimento mira a vietare l’accesso ai narghile’ per coloro che non hanno compiuto 21 anni e a rimuovere le sale riservate nei bar. Quest’ultimo punto e’ stato inserito nella manovra nonostante molti ritengano che non abbia nulla a che vedere con il fumo. E’ molto comune, infatti, nei ristoranti e nei bar di Doha avere aree speciali, e appartate, dove in genere scelgono di sedersi le donne che indossano il jilbab, (il lungo abito nero tradizionale del Golfo comprensivo di velo), e che preferiscono non apparire in pubblico.

A questo proposito, un ex membro del Consiglio municipale centrale ha detto che il CMC e’ contrario a queste aree nei bar e ristoranti poiche’ spesso le donne vengono viste in quegli angoli con uomini con cui non sono imparentate. (ANSAmed).



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *