Terrorismo: Yahya Aboul Hamam nuovo emiro di al-Qaeda

14 ott – Djemal Akasheh, alias ‘Yahya Aboul Hamam’, e’ il nuovo emiro del Sahara dell’organizzazione di al-Qaeda nel Maghreb Islamico (Aqmi). Lo ha rivelato all’agenzia di stampa mauritana ‘Ani’ una fonte ai vertici della rete terrorista nell’area sahelo-sahariana, spiegando che la decisione e’ stata presa dal Consiglio della Shura del movimento.

Aboul Hamam, gia’ leader dello squadrone Furqan, ha preso il posto di Nabil Makhloufi ‘Abu Alqama’, morto circa un mese fa in un incidente stradale sulla via di Gao, nel nord del Mali, dove Aqmi si spartisce il controllo assieme ad altre sigle jihadiste.

Aboul Hamam, 33 anni e originario di Algeri, era stato arrestato alla fine degli anni Novanta dalle autorita’ del suo Paese e rilasciato dopo 18 mesi per una sentenza che lo scagionava dalle accuse a lui rivolte. Gia’ membro del Gruppo salafita per la predicazione e il combattimento, poi confluito in Aqmi, ha raggiunto il Sahara nel 2004 con un altro leader della rete, Mokhtar Belmokhtar, capo della Brigata Mulathamin.

Ha partecipato a numerose operazioni terroristiche, come l’attacco del 2005 alla caserma mauritana di Mgheiti, nel nord del Paese, nel quale persero la vita 17 soldati e sei terroristi, l’uccisione del volontario americano Christopher Legger nel 2009 a Nouakchott e l’attentato suicida del 25 agosto 2011 presso una sede dell’esercito mauritano a Nema, vicino al confine con il Mali.

E’ lui che ha guidato gli elementi di al-Qaeda alla conquista di Timbuctu, strappata ai ribelli tuareg laici del Movimento nazionale per la liberazione dell’Azawad (Mnla), e dove ha assunto il ruolo di comandante militare, che detiene tuttora. Il gruppo tuareg salafita Ansar Eddine gestisce invece l’amministrazione ‘civile’ della citta’.

http://www.adnkronos.com/IGN/Aki/Italiano/Sicurezza/Terrorismo-Yahya-Aboul-Hamam-nuovo-emiro-di-al-Qaeda-nel-Sahara_313762402972.html

 



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *