Torino: arrivati milioni di euro per i profughi del Nord Africa

«I fondi per le associazioni che hanno gestito l’Emergenza Nord Africa sono arrivati in questi giorni». Parola del vice prefetto Enrico Ricci. E si tira un sospiro di sollievo. Milioni di euro di fatture non pagate perché i soldi da Roma non arrivavano. Circa 600 mila euro la cifra dovuta all’Arci. Un debito a causa del quale l’associazione torinese non è riuscita a pagare i fornitori, le utenze e nemmeno i 52 dipendenti impiegati per gestire l’emergenza.

«I fondi coprono il periodo di accoglienza che va da settembre a dicembre 2012», chiarisce Ricci. Sono state rassicurate così le realtà del terzo settore che si sono fatte carico del migliaio di profughi arrivati in provincia di Torino dalle coste libiche a partire da aprile 2011. E che per 35 euro al giorno hanno dato un pasto a ciascuno dei migranti e curato corsi di alfabetizzazione di base.

 Proroga progetto

Ma le buone notizie non finiscono qui. Oltre ai 920 profughi provenienti dal Nord Africa, in provincia ci sono altri 1.211stranieri fra richiedenti asilo e rifugiati politici che non rientrano nell’Emergenza Nord Africa. L’accordo che garantisce loro 200 posti letto al giorno sarebbe scaduto il 20 aprile, ma è stato prorogato per un altro anno.

La notizia è stata data ieri dal prefetto Angela Pria, portavoce del ministero degli Interni, al seminario «Accogliere e proteggere» organizzato dalla Città in via Corte d’Appello. «Si tratta di una buona notizia per Torino – commenta l’assessore alle Politiche sociali, Elide Tisi -. L’anno scorso, grazie all’accordo finanziato con 2 milioni di euro dal ministero dell’Interno abbiamo dato assistenza a 512 persone tra aprile e dicembre e attivato 178 tirocini formativi».

http://www.lastampa.it/2013/03/14/cronaca/la-prefettura-arrivati-i-fondi-per-i-profughi-y8LvCqGq1n8TiaHFDfBAcM/pagina.html



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *