Tunisia: tornano in piazza le ragazze della rivoluzione

TUNISI, 23 OTT – Questa volta non sono scese in strada per difendere le conquiste delle donne tunisine degli ultimi 55 anni, ma per diventare simbolo di un Paese che non intende accettare supinamente l’avanzata dall’Islam piu’ retrivo. Sono le ragazze tunisine a essere state protagoniste della giornata politica piu’ tesa del Paese, da un anno a questa parte. Sono tornate in piazza per gridare ai partiti di governo che non ci stanno ad essere schiacciate nei loro diritti da un governo che tenta di diventare regime, a vedere riportato indietro di decenni l’orologio della storia.

In centinaia oggi hanno partecipato alla manifestazione contro la ‘troika’ (i tre presidenti) e lo hanno fatto davanti all’Assemblea costituente, al cui interno si svolgeva una cerimonia che aveva l’obiettivo di glorificare quanto fatto dal governo. Alla celebrazione, a sottolinearne l’importanza, hanno partecipato Moncef Marzouki, presidente della repubblica, Mustapha Ben Jafaar, quello dell’Assemblea Costituente, e Hamadi Djebali, capo del governo. Ma davanti a loro hanno trovato un’aula semivuota, perche l’opposizione non ha voluto, con la sua presenza, dare corpo ai trionfalismi della maggioranza. Mentre nell’aula risuonavano discorsi di circostanza, fuori le ragazze della ”rivoluzione” gridavano la loro rabbia per quanto accade in Tunisia e non esitavano a sfidare, con una dose di coraggio sconosciuta ai loro amici maschi, migliaia di sostenitori del governo.

‘La Tunisia e’ nostra” e ”Gannouchi, vai via” gridavano. Frasi forti, accompagnate da sorrisi rivolti agli antagonisti, verso i quali qualche ragazza sventolava banconote da 20 dinari, quasi a dire loro che erano li’ per motivazioni non proprio politiche. Rispetto alla gente portata in piazza ieri dalle opposizioni, i partiti della maggioranza, con Ennahdha in testa, hanno vinto la battaglia dei numeri e dell’organizzazione, con qualche piccolo interrogativo. Come, ad esempio, quello su cosa ci facessero degli autobus del servizio pubblico ad aspettare i simpatizzanti per portarli davanti alla Costituente. […]

http://ansamed.ansa.it/ansamed/it/notizie/rubriche/cronaca/2012/10/23/Tunisia-tornano-strada-ragazze-rivoluzione_7679224.html



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *