Violenza donne, Sbai (Pdl): dove ha vissuto Bersani in questi anni?

22 nov – ”Una domanda vorrei porre all’On. Bersani, di cui leggo cui agenzie infuocate a favore della Convenzione di Istanbul e contro la violenza sulle donne: il suo partito dov’era quando si trattava di denunciare questi fatti drammatici? Perche’ nei tribunali, a costituirsi parte civile, non abbiamo mai visto nessuno?”.

Cosi’ la deputata Souad Sbai (Pdl), presidente di Acmid Donna Onlus, commenta le dichiarazioni di stampa del segretario del Pd Bersani sulla questione del femminicidio e la ratifica della Convenzione di Istanbul.

”Meglio tardi che mai la presa di coscienza del dramma delle donne – dice Sbai – ma mentre l’On. Bersani chiede di assommare i dati sulla violenza e di analizzarli, per l’ennesima volta, i centri di accoglienza non hanno soldi nemmeno per la sussistenza e le donne continuano a morire.

Anche quelle immigrate, che l’On. Bersani non nomina, nonostante il numero verde Mai Piu’ Sola abbia pubblicato dati inquietanti sul radicalismo e sulla segregazione. Due settimane fa, peraltro, l’autore di uno stupro ad una giovane ha avuto solo due anni di carcere che forse nemmeno scontera’, ma nessuno dai banchi del Pd ha detto nulla.

Accomunare le primarie del Pd alla celebrazione della giornata contro la violenza sulle donne e’ davvero l’ultimo modo in cui le donne stesse vorrebbero fosse ricordata una data come il 25 Novembre. Qualcuno dovrebbe fare ammenda e lasciar perdere certe assonanze – conclude Sbai – per far posto ad una vera presenza in quei centri e in quelle strutture, al di la’ di Convenzioni e ratifiche”. asca



        

Tieniti aggiornato. Leggi imolaoggi.itImolaOggi su Facebook

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *