Arabia Saudita: Accusata di stregoneria, turista rischia la decapitazione

Una donna del Sri Lanka, sospettata di avere gettato una specie di malocchio su una ragazzina di 13 anni in un centro commerciale, è stata arrestata in Arabia Saudita. Rischia la pena di morte, in questo paese del Medio Oriente che ha l’abitudine di decapitare gli stregoni condannati.

Il portavoce della polizia Mesfir al-Juayed ha confermato ieri che i dettagli pubblicati nei mass media locali dell’arresto della donna erano esatti. Il quotidiano Okaz ha segnalato che un uomo si è lamentato che sua figlia aveva “di colpo iniziato ad agire in modo anormale giusto dopo essere passata vicino alla donna del Sri Lanka„ in un grande centro commerciale nella città portuale di Djeddah. Allora “l’ ha denunciato alla sicurezza, chiedendo il suo arresto, e le unità specializzate si sono subito attivate e sono riuscite ad arrestarla”. (…).
L’ultima decapitazione per “stregoneria„ in Arabia Saudita risale nel mese di dicembre scorso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *