Norvegia: il mullah Krekar aggredisce un cameraman

Krekar è un degno rappresentante della sua religione di pace. Il mollah norvegese non controlla più i suoi impulsi violenti.

Lunedì scorso la giustizia norvegese ha condannato a cinque anni di prigione il mollah Krekar, fondatore del gruppo islamista kurdo-iracheno Ansar Al-islam, per minacce di morte ed istigazione all’omicidio, in particolare contro l’ex-ministro che aveva deciso di espellerlo del paese scandinavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *